ernesto-e-nicoletta

L’affollatissimo palinsesto del RIFF 2020 non prescinderà come al solito dal concorso ufficiale dedicato ai lungometraggi. In un programma ricco di eventi, incontri, masterclass, documentari e cortometraggi

In un programma ricco di eventi, incontri, masterclass, documentari e cortometraggi, la parte del leone la andranno a fare gli otto film in gara nella Feature Film Competition; tutti in anteprima assoluta italiana, le pellicole avranno la loro prima ogni sera a partire dal 26 di novembre fino al 3 di dicembre,  disponibili sulla piattaforma di Mymovies. La visione in streaming sostituirà le proiezioni dal vivo del Nuovo Cinema Aqula, e renderà visibile l’intero catalogo all’acquisto dell’abbonamento completo.

Per quanto concerne il programma, la sezione Feature Film Competition partirà col britannico Surge, diretto da Aneil Karia, già visto al Sundance e a Berlino, il film ceco Havel di Slàvek Hovàk, e il film Ernesto; unico film italiano in concorso, attesissima opera prima del duo Alice De Luca e Giacomo Raffaelli. Il concorso proseguirà con Lost Girls, progetto registico dell’apprezzatissima produttrice Julia Verdin, e alla maxi-coproduzione intercontinentale La Fortaleza del venezuelano Jorge Thielen-Armand. Si torna in Europa con il polacco Time for Love e la pellicola storica Fires in The Dark. Chiusura affidata a 7 Minutes, debutto nel lungometraggio di Ricky Mastro; a quel punto, la decisione più importante sarà affidata alla giuria.

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Scopri le altre News di Riff

Programma del 2 dicembre al RIFF: per i doc. italiani “Cicliste per caso” un on the road in bici attraverso gli USA, da Napoli “La Conversione” sulla vita dopo la prigione e per i lungometraggi “La Fortaleza” una finestra sul Venezuela. Spazio ai corti d’animazione provenienti da tutto il mondo

Alle 16.20 per i corti internazionali OsWorld di Philip Hedegaard Povlsen (Danimarca), Quand elle tombe di R. Dumont & A. Ryan (Canada), The handyman di Nicholas Clifford (Australia), The invasion di Dante Rustav (Uzbekistan), The woman of the house di Felipe Espinosa (Spagna). Alle 18.20

Anticipiamo il programma del 1° dicembre con l’atteso doc in anteprima italiana “Darryl Jones: In the Blood” sul celebre bassista dei Rolling Stones per i lungometraggi in concorso “Fires In The Dark” in anteprima europea. alle 22 il consueto appuntamento con i corti made in italy.

Quinta giornata per il RIFF, Rome Independent Film Festival online sumymovies.it. Martedì 1° Dicembre giornata ricca di proiezioni.  Alle ore 18.20 per i documentari internazionali in concorso ci sarà Darryl Jones: In the Blood di Eric Hamburg, USA, 2020, che sarà presentato in anteprima italiana.

Inizio settimana con un programma mozzafiato con “A riveder le stelle” sull’area wilderness più grande d’Europa “La Val Grande” e il film “Angie: Lost Girls” in anteprima europea su una cruda storia di adolescenti che vede alla regia Julia Verdin, produttrice di oltre 30 film tra cui Il Mercante di Venezia con Al Pacino.

Lunedì 30 novembre alle 16.20 spazio ai corti internazionali in concorso con Consolation di Lina Asadullina (Russia), Decent People di Maxime Roy (Francia), El remanso di Sebastián Valencia Muñoz (Colombia) e How Scared She Was di Alessandro Repetti (Regno Unito/Italia). Alle 18.20 per i doc.