“Il giorno più corto dell’anno” serata cortometraggi italiani – sala della Casa d'Italia ad Istanbul il 20 dicembre e il 21 ad Ankara

Questi i titoli dei cortometraggi che rappresenteranno il RIFF all’Istituto italiano di Cultura di Istanbul il 20 persso la sala dell’IIC e il 21 ad Ankara presso il Museo Cermodern.
Luce&ME di Isabella Salvetti
Giorno di Gloria di Federico Mottica
Pianta su vaso con gambe di Mirco Bruzzesi
Le mani sulle macerie di Niccolò Riviera
Oltre il fiume di Luca Zambolin
Vittoria per tutti di Elia Bei

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Scopri le altre News di Riff

Annunciati i vincitori del pubblico per la XIX edizione del RIFF. Miglior Documentario Italiano è La Conversione di Giovanni Meola; Miglior Doc. Internazionale è il colombiano The Fog of Peace di Joel Stangle. Per i corti vince l’animazione con Something Borrowed di Michaela Wozny

Il Premio del Pubblico al Miglior Documentario Italiano va a La Conversione di Giovanni Meola presentato in anteprima al festival. Peppe, ex-galeotto con 30 anni di galera alle spalle, oggi drammaturgo e attore, e l’ex-manager Vincenzo, prima “gola profonda” del sistema bancario italiano, oggi consulente

Annunciati i vincitori della XIX edizione del RIFF. Miglior Lungometraggio è Havel di Slávek Horák, menzione speciale a La Fortaleza di Jorge Thielen-Armand, Miglior Corto Italiano è Zheng di Giacomo Sebastiani, Vince il Premio Rai Cinema Channel The Recycling Man di Carlo Ballauri.

La giuria chiamata a valutare i lavori finalisti è composta da: Fabrizio Lucci (direttore della fotografia), Anselma Dell’Olio (regista e critica), Lino Guanciale (attore), Lapo Gresleri (critico cinematografico), Patricia Mayorga Marcos (giornalista cilena), Ahmed Ejaz (giornalista Pakistano), Stefano Ratchev (musicista e compositore di colonne sonore