supermanz

SUPERMANZ: IL DOCUMENTARIO SUGLI OPERATORI SOCIALI ORA IN STREAMING SU INDIEFILMCHANNEL.TV

Supermanz, un documentario di Riccardo Papa presentato al RIFF Awards 2014, è ora disponibile in anteprima streaming su Indiefilmchannel.tv.

Riccardo Papa nasce a Napoli nel 1981. Si è diplomato al Master dell’Immaginario, dopo aver condotto studi umanistici all’ ‘Orientale’ di Napoli. Ha diretto diversi documentari,video musicali e cortometraggi, premiati in Italia ed all’estero e proiettati a Cannes, Berlino e San José. Nel 2014 il suo documentario Supermanz, scritto con Edoardo Montanari viene selezionato al RIFF. E’ la storia di Rose e il suo viaggio nella vita e nei problemi quotidiani di un’organizzazione no profit che aiuta giovani in difficoltà. Un itinerario che rivela quanto gli operatori del sociale possano essere d’aiuto per questi ragazzi, facendo sì che i loro sogni, prospettive e speranze si avverino. Il cast è composto da Diletta Rossi nei panni di Rose e i ragazzi della cooperativa onlus Epochè.

Da oggi disponibile su Indiefilmchannel.tv nella sezione documentari.

Registrati subito per vedere tutto il grande cinema dei documentari.

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Scopri le altre News di Riff

Annunciati i vincitori del pubblico per la XIX edizione del RIFF. Miglior Documentario Italiano è La Conversione di Giovanni Meola; Miglior Doc. Internazionale è il colombiano The Fog of Peace di Joel Stangle. Per i corti vince l’animazione con Something Borrowed di Michaela Wozny

Il Premio del Pubblico al Miglior Documentario Italiano va a La Conversione di Giovanni Meola presentato in anteprima al festival. Peppe, ex-galeotto con 30 anni di galera alle spalle, oggi drammaturgo e attore, e l’ex-manager Vincenzo, prima “gola profonda” del sistema bancario italiano, oggi consulente

Annunciati i vincitori della XIX edizione del RIFF. Miglior Lungometraggio è Havel di Slávek Horák, menzione speciale a La Fortaleza di Jorge Thielen-Armand, Miglior Corto Italiano è Zheng di Giacomo Sebastiani, Vince il Premio Rai Cinema Channel The Recycling Man di Carlo Ballauri.

La giuria chiamata a valutare i lavori finalisti è composta da: Fabrizio Lucci (direttore della fotografia), Anselma Dell’Olio (regista e critica), Lino Guanciale (attore), Lapo Gresleri (critico cinematografico), Patricia Mayorga Marcos (giornalista cilena), Ahmed Ejaz (giornalista Pakistano), Stefano Ratchev (musicista e compositore di colonne sonore