RIFF 2018: "Sola al mio matrimonio" – Menzione Speciale della Giuria e premio miglior attice a Alina Șerban dal 5 marzo al cinema

Pamela, giovane Rom insolente, spontanea e piena di ironia, non assomiglia a nessun’altra ragazza della sua comunità. Vive con sua nonna e la sua bambina, ma sogna la libertà e mondi da esplorare. Rompendo con le tradizioni che la soffocano, parte alla volta dell’ignoto con tre sole parole di francese, un bagaglio e la speranza di un matrimonio in Belgio per cambiare il suo destino e quello di sua figlia. Per conoscere il mondo ed essere libera e indipendente

-“Il ritratto emozionante e pieno di energia di una giovane donna che si allontana per meglio ritrovarsi” – Cineuropa
– “La partenza della protagonista e il suo incontro in Belgio è brutale e folgorante e deve molto del suo fascino all’attrice principale, luminosa e sensuale” – Le Monde
– “La protagonista, alternativamente ingenua e volitiva, istintiva e coraggiosa, investe il suo personaggio di un’autenticità impagabile e trasforma questo racconto di formazione in un’incitazione affinché chiunque prenda il suo destino in mano” – AVoir ALire

#alcinema #solaalmiomatrimonio #registedonne #filmdavedere #filmalcinema #marzoalcinema #prossimamentealcinema[:]

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Scopri le altre News di Riff

Il 3 dicembre al RIFF è “Love & Pride Day”, dedicato alla sensibilizzazione sulle tematiche LGBTQ con l’anteprima di “Asphalt Goddess” e l’anteprima europea di “7 Minutes”. Attesissima la masterclass di Lapo Gresleri sulla nuova scena black del cinema statunitense.

Si conclude il 3 dicembre il programma del RIFF – Rome Independent Film Festival online sumymovies.it con l’oramai tradizionale Love & Pride Day – Il valore della diversità. Grazie ad una selezione variegata ed inclusiva, il RIFF si propone di alimentare una consapevolezza sociale volta

Programma del 2 dicembre al RIFF: per i doc. italiani “Cicliste per caso” un on the road in bici attraverso gli USA, da Napoli “La Conversione” sulla vita dopo la prigione e per i lungometraggi “La Fortaleza” una finestra sul Venezuela. Spazio ai corti d’animazione provenienti da tutto il mondo

Alle 16.20 per i corti internazionali OsWorld di Philip Hedegaard Povlsen (Danimarca), Quand elle tombe di R. Dumont & A. Ryan (Canada), The handyman di Nicholas Clifford (Australia), The invasion di Dante Rustav (Uzbekistan), The woman of the house di Felipe Espinosa (Spagna). Alle 18.20